Anno|Year|Année|Jahr 2018

urto luce 1

 Sono consapevole nella mia stanza Di un amico senza forma -La posizione non lo mostra – Né lo conferma – la parola – Né il posto – è necessario che gliene dia uno? – È più gentile Un’intuizione accogliente Della sua compagnia Presenza – è la sua libertà più grande – Non c’è suono Da lui a me – da me a lui – Che ci tolga integrità – Stancarsene sarebbe più strano Che per un atomo – Trovare monotona La vasta compagnia del cielo – Né so se visita altri – Se rimane – o no – Ma l’istinto lo sente come Immortalità.

Emily Dickinson

Anno|Year|Année|Jahr 2018ultima modifica: 2018-03-30T14:37:56+02:00da loresansav1
Reposta per primo quest’articolo
Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *